Bando Isi 2020 per il miglioramento delle condizioni di salute e di sicurezza sul lavoro

PROGRAMMA/ENTE DI FINANZIAMENTO INAIL FINALITÀ

Il bando ha l’obiettivo di incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento delle condizioni di salute e di sicurezza dei lavoratori rispetto alle condizioni preesistenti.

INTERVENTI AMMISSIBILI

  • Il bando cofinanzia le seguenti tipologie di progetto:
  • Progetti di investimento e progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale- Asse di finanziamento 1 (sub Assi 1.1 e 1.2)
  • Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC) – Asse di finanziamento 2
  • Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto- Asse di finanziamento 3
  • Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività – Asse di finanziamento 4
  • A ciascuna tipologia di progetto è dedicata un’asse di finanziamento dotata di un proprio in cui sono riportati: le spese ammissibili; i parametri e i punteggi attribuiti ai progetti; le tipologie di intervento ammissibili a finanziamento con il dettaglio dei requisiti per la loro attuazione e della documentazione specifica da inviare nelle fasi di conferma e completamento della domanda e di rendicontazione finale.
  • Ulteriori informazioni circa gli interventi e le spese ammissibili sono riportate nei bandi regionali/provinciali.

CHI PUÒ PARTECIPARE

Possono partecipare al bando tutte le imprese, anche individuali, con sede su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di commercio industria, artigianato ed agricoltura e gli Enti del terzo settore, ad esclusione delle micro e piccole imprese agricole operanti nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli. Ulteriori requisiti da soddisfare per essere ammissibili sono specificati nei bandi regionali/provinciali.

ENTITÀ DEL CONTRIBUTO

La dotazione finanziaria complessiva del bando è ripartita per regione/provincia autonoma e per assi di finanziamento, come riportato nel documento “Isi 2020 – risorse economiche”, che costituisce parte integrante degli Avvisi pubblici regionali/provinciali pubblicati. Il contributo a fondo perduto è calcolato sul totale delle spese di progetto ritenute ammissibili, al netto dell’IVA, sostenute e documentate. Per gli Assi 1, 2 e 3il progetto da finanziare deve essere tale da comportare un contributo compreso tra un minimo di 5.000 Euro ed un massimo di 130.000 Euro. Il limite minimo di spesa non è previsto per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale.
Per i progetti di cui all’Asse 4il progetto da finanziare deve essere tale da comportare un contributo compreso tra un minimo di 2.000 Euro ed un massimo di 50.000 Euro.

Link correlati:
https://www.inail.it/cs/internet/attivita/prevenzione-e-sicurezza/agevolazioni-e-finanziamenti/incentivi-alle-imprese/bando-isi-2020.html

Avviso pubblico
https://www.inail.it/cs/internet/docs/bando-isi-2020-estratto.pdf?section=attivita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: