Si parla di…”REPowerEU” cos’è? e cosa prevede?

”REPowerEU”
”REPowerEU”

L’invasione russa dell’Ucraina ha sconvolto in modo massiccio l’Europa e mercati energetici globali. L’Europa deve porre fine alla sua dipendenza da tali forniture inaffidabili. REPowerEU è il piano della Commissione Europea per mettere un punto alla dipendenza dalle importazioni russe di combustibili fossili.

REPowerEU è un piano per il risparmio energetico, la produzione di energia pulita e diversificazione delle nostre forniture energetiche. E ‘sostenuto da finanziamenti e misure per costruire la nuova infrastruttura e il sistema energetico di cui l’Europa ha bisogno.

La Commissione propone di apportare modifiche mirate al regolamento RRF, ovvero il Regolamento (UE) 2021/241 del Parlamento europeo e del Consiglio del 12 febbraio 2021 che istituisce il dispositivo per la ripresa e la resilienza, (link) per integrare specifici capitoli REPowerEU nei piani per la ripresa e la resilienza degli Stati membri (PRR) attualmente esistenti, in aggiunta alle numerose riforme e investimenti già presenti in tali piani.

Azioni REPowerEU

Le nuove realtà geopolitiche e del mercato energetico ci impongono di accelerare drasticamente la nostra transizione verso l’energia pulita e aumentare l’indipendenza energetica dell’Europa da fornitori inaffidabili e combustibili fossili volatili.

REPowerEU è il piano della Commissione Europea per rendere l’Europa indipendente dai combustibili fossili russi ben prima del 2030, alla luce dell’invasione russa dell’Ucraina.

L’85% degli europei ritiene che l’UE dovrebbe ridurre al più presto la sua dipendenza dal gas e dal petrolio russi per sostenere l’Ucraina. Agendo come un’Unione, l’Europa può raggiungere questo obiettivo più rapidamente.

Il piano REPowerEU stabilisce una serie di misure per ridurre rapidamente la dipendenza dai combustibili fossili russi e portare avanti rapidamente la transizione verde, aumentando nel contempo la resilienza del sistema energetico a livello dell’UE. 

È basato su:

Diversificare

L’UE sta collaborando con partner internazionali per trovare forniture di energia alternativa. A breve termine, abbiamo bisogno di forniture alternative di gas, petrolio e carbone il più rapidamente possibile e guardando al futuro avremo bisogno anche di idrogeno rinnovabile.

Salvataggio

Ogni cittadino, azienda e organizzazione può risparmiare energia. Piccoli cambiamenti comportamentali, se tutti ci impegniamo a rispettarli, possono fare una differenza significativa. Saranno inoltre necessarie misure di emergenza per interruzioni dell’approvvigionamento.

Accelerare l’energia pulita

Le energie rinnovabili sono l’energia più economica e pulita disponibile e possono essere prodotte a livello nazionale, riducendo il nostro fabbisogno di importazioni di energia. REPowerEU accelererà la transizione verde e stimolerà massicci investimenti nelle energie rinnovabili. Dobbiamo anche consentire all’industria e ai trasporti di sostituire più rapidamente i combustibili fossili per ridurre le emissioni e le dipendenze.

Energia pulita

Porre fine alla dipendenza dell’UE dai combustibili fossili russi richiederà un massiccio incremento delle energie rinnovabili, nonché una più rapida elettrificazione e sostituzione del calore e dei combustibili fossili nell’industria, nell’edilizia e nel settore dei trasporti. La transizione verso l’energia pulita contribuirà a ridurre nel tempo i prezzi dell’energia e a ridurre la dipendenza dalle importazioni. 

Le energie rinnovabili sono l’energia più economica e pulita disponibile e possono essere generate a livello nazionale, riducendo il nostro fabbisogno di importazioni di energia. La Commissione propone di aumentare l’obiettivo dell’UE per il 2030 per le energie rinnovabili dall’attuale 40% al 45% . Il Piano REPowerEU porterebbe la capacità totale di generazione di energia rinnovabile a 1.236 GW entro il 2030, rispetto ai  1.067 GW entro il 2030, previsti in Fit for 55 for 2030.

La strategia dell’UE per l’energia solare stimolerà l’introduzione dell’energia fotovoltaica. Nell’ambito del piano REPowerEU, questa strategia mira a portare in linea oltre 320 GW di solare fotovoltaico di nuova installazione entro il 2025, oltre il doppio del livello odierno, e quasi 600 GW entro il 2030. Queste capacità aggiuntive anticipate spostano il consumo di 9 miliardi di metri cubi di gas naturale all’anno entro il 2027.

Industria pulita

La sostituzione di carbone, petrolio e gas nei processi industriali contribuirà a ridurre la dipendenza dai combustibili fossili russi, mentre si passa a fonti energetiche più pulite, rafforzando la competitività industriale e sostenendo la leadership tecnologica internazionale. 

  • L’elettrificazione, l’efficienza energetica e l’adozione di energie rinnovabili potrebbero consentire all’industria di risparmiare 35 miliardi di metri cubi di gas naturale entro il 2030 oltre Fit for 55 target
  • Le maggiori riduzioni di gas, quasi 22 miliardi di metri cubi, potrebbero essere ottenute da minerali non metallici, cemento, vetro e ceramica, produzione di prodotti chimici e raffinerie
  • Si prevede che circa il 30% della produzione di acciaio primario dell’UE sarà decarbonizzato sulla base dell’idrogeno rinnovabile entro il 2030.

Anche il settore industriale svolgerà un ruolo chiave nel potenziamento della produzione di apparecchiature e componenti necessari per trasformare rapidamente il nostro sistema energetico.

Risparmiare energia

Risparmiare energia è il modo più economico, più sicuro e più pulito per ridurre la nostra dipendenza dalle importazioni di combustibili fossili dalla Russia. Tutti possiamo essere facilmente coinvolti nella riduzione dei nostri consumi energetici, dai consumatori e dalle imprese a tutti i settori industriali. Insieme alle misure di efficienza energetica, le nostre azioni individuali avranno un impatto positivo sui prezzi, riducendo direttamente le nostre bollette energetiche, rendendo la nostra economia più resiliente e accelerando la transizione verso l’energia pulita dell’UE.

Esistono molti modi per ridurre il consumo di energia nella nostra vita quotidiana, tra cui:

  • Ridurre le temperature di riscaldamento o utilizzare meno aria condizionata
  • Usare gli elettrodomestici in modo più efficiente
  • Guidare in modo più economico
  • Passaggio a più trasporti pubblici e mobilità attiva
  • Spegnere le luci

Tutti gli utenti di energia devono essere consapevoli delle migliori opportunità di risparmio e dei passi più efficaci che possono intraprendere. La Commissione sosterrà i cittadini con informazioni mirate per aiutarli a compiere scelte informate e acquisti efficienti dal punto di vista energetico. Lavoreremo insieme a organizzazioni come l’Agenzia internazionale per l’energia, gli Stati membri e le autorità locali per identificare e promuovere le azioni di risparmio energetico più efficaci.

Finanziamento REPowerEU

Sono necessari ulteriori investimenti di 210 miliardi di euro da qui al 2027 per eliminare gradualmente le importazioni russe di combustibili fossili, che attualmente costano ai contribuenti europei quasi 100 miliardi di euro all’anno. 

Il dispositivo per la ripresa e la resilienza (RRF) è al centro dell’attuazione del piano REPowerEU e fornisce ulteriori finanziamenti dell’UE. Gli Stati membri dovrebbero aggiungere un capitolo REPowerEU ai loro piani di ripresa e resilienza per convogliare gli investimenti verso le priorità di REPowerEU e attuare le riforme necessarie.

Gli Stati membri possono utilizzare i restanti prestiti RRF (attualmente 225 miliardi di euro ) e le nuove sovvenzioni RRF finanziate dalla vendita all’asta delle quote del sistema di scambio di quote di emissioni, attualmente detenute nella riserva di stabilità del mercato, per un valore di 20 miliardi di euro.

Altre fonti di finanziamento di REPowerEU includono:

  • Fondi della politica di coesione
  • Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale
  • Strumento per collegare l’Europa
  • Fondo Innovazione
  • Finanziamenti nazionali e comunitari a sostegno degli obiettivi REPowerEU
  • Misure fiscali nazionali
  • Investimento privato
  • La Banca Europea per gli Investimenti

Lavorare con partner internazionali

Vogliamo costruire partnership a lungo termine che siano reciprocamente vantaggiose, aumentando l’energia rinnovabile e aumentando l’efficienza energetica in tutto il mondo e cooperando su tecnologia verde e innovazione. La nuova piattaforma energetica dell’UE svolgerà un ruolo chiave nel mettere in comune la domanda, coordinare l’uso delle infrastrutture, negoziare con i partner internazionali e preparare gli acquisti congiunti di gas e idrogeno.

Azioni:

  • Aumento delle consegne di gas naturale liquefatto (GNL) da Stati Uniti e Canada e gasdotti e gas GNL dalla Norvegia
  • Intensificare la cooperazione con l’Azerbaigian, in particolare sul corridoio meridionale del gas
  • Accordi politici con fornitori di gas come Egitto e Israele per aumentare le forniture di GNL
  • Riprendere il dialogo sull’energia con l’Algeria
  • Continua la cooperazione con i principali produttori del Golfo, incluso il Qatar, e con l’Australia
  • Coordinamento con acquirenti di gas come Giappone, Cina e Corea
  • Esplora il potenziale di esportazione dei paesi dell’Africa subsahariana come la Nigeria, il Senegal e l’Angola

L’UE continuerà inoltre a collaborare con il G7, il G20 e altri forum internazionali, tra cui OPEC e AIE, per garantire il buon funzionamento dei mercati petroliferi mondiali.

Quali sono le misure a breve termine?

  • Acquisti comuni di gas, GNL e idrogeno tramite l’UE Energy Piattaforma per tutti gli Stati membri che vogliono partecipare così come Ucraina, Moldova, Georgia e Balcani occidentali
  • Nuove partnership energetiche con fornitori affidabili, anche future cooperazione sulle energie rinnovabili e sui gas a basse emissioni di carbonio
  • Rapida implementazione di progetti di energia solare ed eolica combinati con dispiegamento di idrogeno rinnovabile per risparmiare circa 50 miliardi di metri cubi di importazioni di gas
  • Aumentare la produzione di biometano per risparmiare 17 miliardi di metri cubi di importazione di gas
  • Approvazione dei primi progetti di idrogeno a livello europeo entro l’estate
  • Una comunicazione dell’UE sul risparmio energetico con raccomandazioni per come cittadini e imprese possono risparmiare circa 13 miliardi di metri cubi di gas importazioni
  • Riempire lo stoccaggio del gas all’80% della capacità entro il 1° novembre 2022
  • Piani di riduzione della domanda coordinati dall’UE in caso di interruzione dell’erogazione del gas

Quali sono le misure a medio termine da completare entro il 2027?

  • Nuovi piani nazionali REPowerEU nell’ambito della ripresa modificata e Fondo per la resilienza – per sostenere investimenti e riforme per un valore di 300 miliardi di euro
  • Promuovere la decarbonizzazione industriale con circa 3 miliardi di euro di anticipo progetti nell’ambito del Fondo per l’innovazione
  • Nuova legislazione e raccomandazioni per autorizzazioni più rapide di rinnovabili, soprattutto in aree dedicate con basso rischio ambientale
  • Investimenti in un sistema integrato e adattato di gas ed elettricità rete infrastrutturale
  • Maggiore ambizione in materia di risparmio energetico attraverso l’innalzamento dell’obiettivo a livello dell’UE efficienza per il 2030 dal 9% al 13%
  • Aumentare l’obiettivo europeo delle rinnovabili per il 2030 dal 40% al 45%
  • Nuove proposte dell’UE per garantire che l’industria abbia accesso a materie prime critiche
  • Misure normative per aumentare l’efficienza energetica nel settore dei trasporti
  • Un acceleratore a idrogeno per costruire 17,5 GW entro il 2025 di elettrolizzatori per alimentare l’UE industria con una produzione interna di 10 milioni di tonnellate di idrogeno rinnovabile
  • Un moderno quadro normativo per l’idrogeno

Fonti www.ec.europa.eu e www.eur-lex.europa.eu; Document 52022DC0230 – “COMMUNICATION FROM THE COMMISSION TO THE EUROPEAN PARLIAMENT, THE EUROPEAN COUNCIL, THE COUNCIL, THE EUROPEAN ECONOMIC AND SOCIAL COMMITTEE AND THE COMMITTEE OF THE REGIONS REPowerEU Plan – COM/2022/230 final”

https://audiovisual.ec.europa.eu/en/video/I-225403?&lg=EN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: